fbpx
stop al dolore

Terapia infiltrativa di spalla

Localizzazione del dolore alla spalla
Localizzazione del dolore alla spalla
L’articolo ti è stato d’aiuto?
condividilo sui canali social
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Che cos’è

La terapia infiltrativa di spalla permette di effettuare somministrazioni di farmaci all’interno dell’articolazione o nei tessuti circostanti. Sebbene possano essere eseguite anche senza la guida ecografica, la precisione e affidabilità raggiungibili dall’ infiltrazione ecoguidata fanno propendere per il suo uso.

I farmaci utilizzati nelle infiltrazioni

In genere, i farmaci utilizzati nelle infiltrazioni di spalla sono:

  1. acido ialuronico: utilizzato per ridurre l’infiammazione e svolgere un’azione cicatrizzante e protettiva per i tendini, nel caso di lesioni o patologie della cuffia dei rotatori. Si tratta di un farmaco naturale privo di controindicazioni
  2. cortisone: usato con cautela, e solo nelle fasi iniziali della patologia infiammatoria. Infatti, è ampiamente dimostrato che il suo uso prolungato danneggia le articolazioni
  3. fattori biologici (PRP e cellule staminali mesenchimali): pur avendo una grande potenzialità nel trattamento di specifiche lesioni, non disponiamo ancora di sufficienti prove scientifiche in letteratura per il loro uso nelle patologie di spalla.

L’uso sapiente di infiltrazioni di cortisone e acido ialuronico, secondo modalità e dosaggi che dipendono dalle scelte del chirurgo ortopedico, permette al paziente di ridurre il dolore di spalla e recuperare qualità di vita anche per lunghi periodi, in attesa, se necessario, dell’intervento chirurgico.

Come viene eseguita l’infiltrazione ecoguidata

Per eseguire l’infiltrazione ecoguidata, il chirurgo necessita di luci abbassate nell’ambulatorio per poter vedere al meglio le immagini all’ecografo. Una volta identificato il punto in cui è necessario infiltrare il farmaco (il tipo di farmaco varia in base alla diagnosi), il medico procede a disinfettare la cute e tramite una siringa dotata di ago, effettua l’infiltrazione. Grazie all’ecografo, durante il trattamento infiltrativo, il medico è in grado di vedere:

  • se l’ago arriva esattamente nella sede in cui ritiene sia necessario “depositare” il farmaco
  • come il farmaco si diffonde nei tessuti (quasi fosse un mezzo di contrasto)

Il trattamento dura in genere 5-10 minuti. I benefici possono essere immediati o avvenire in breve tempo. Dopo la terapia, il medico applica un cerotto nel punto dell’infiltrazione, e il paziente può tornare alla propria vita quotidiana e alle proprie occupazioni, secondo le indicazioni e i consigli del medico.

risolvi il tuo problema

IN 2 SEMPLICI PASSAGGI

1

Scegli il

FISIOTERAPISTA

tra i nostri specialisti
Scegli il

CENTRO

più vicino a te

2